Coldiretti Cuneo News - Coldiretti Cuneo http://www.cuneo.coldiretti.it/ Fri, 18 Oct 2019 10:25:45 GMT http://www.rssboard.org/rss-specification http://www.cuneo.coldiretti.it/ 60 Coldiretti Cuneo: agrichef all’opera alla Fiera nazionale del Marrone tra specialità da gustare e da bere  A Cuneo il buon cibo si prepara a dare spettacolo. Si scaldano i fuochi nei laboratori del gusto che Coldiretti organizza alla Fiera nazionale del Marrone tra domani e domenica. Tre gli show cooking in programma in piazza Galimberti, nell’area degustazioni allestita presso lo stand Coldiretti: domani, venerdì 18 ottobre, alle ore 17, sabato 19 ottobre alle ore 11 e domenica 20 ottobre alle ore 17. Tre appuntamenti imperdibili, tra i sapori autentici e genuini della cucina autunnale di campagna, che vedranno all’opera gli agrichef degli agriturismi Campagna Amica di Coldiretti. Saranno veri spettacoli di cucina dove si potrà ascoltare, guardare, assaggiare, ma soprattutto conoscere da vicino l’utilizzo in cucina di prodotti locali di eccellenza - a cominciare dalla regina della Fiera, la Castagna Cuneo IGP - e imparare “trucchi da maestro” dagli chef contadini. Tutti i piatti saranno preparati sul momento, con possibilità per i partecipanti di degustarli. Ad ogni preparazione sarà abbinata una birra agricola Baladin o un vino di produttori Campagna Amica. Si incomincia domani alle ore 17 con gli gnocchi di patate e zucca con sugo di porri, salsiccia e castagna, ricco piatto che si degusterà in abbinamento ad un assaggio di birra del birrificio agricolo Baladin. Sabato alle ore 11 sarà la volta dei ravioli di grano saraceno con sugo di funghi e castagne, con cui sarà servita una Barbera d’Alba DOC. Domenica alle ore 17 si chiuderà con le tagliatelle di castagna con toma e pere, abbinate ad un Dogliani Superiore DOCG. Si compone, così, un magnifico collage di gusti e aromi dedicati agli estimatori dell’enogastronomia della Granda e ai più curiosi che, grazie al racconto degli agrichef, conosceranno storie e curiosità legate alle ricette, alle materie prime utilizzate e al territorio. Gli show cooking di Coldiretti Campagna Amica sono gratuiti e accessibili fino ad esaurimento dei posti disponibili. Le prenotazioni si effettuano allo stand Coldiretti in piazza Galimberti. http://www.cuneo.coldiretti.it/coldiretti-cuneo-agrichef-all-opera-alla-fiera-nazionale-del-marrone-tra-specialita-da-gustare-e-da-.aspx?KeyPub=17246891|CD_CUNEO_HOME&subskintype=Detail&Cod_Oggetto=137527674 Fri, 18 Oct 2019 10:25:45 GMT Fiera nazionale del Marrone: la campagna insegna, divertendo, grazie ai laboratori didattici di Coldiretti Alla Fiera nazionale del Marrone, da questa mattina fino a domenica sera, migliaia di bimbi andranno a scuola di campagna, grazie ai laboratori didattici che Coldiretti organizza all’interno del padiglione allestito in piazza Virginio a Cuneo. Ben 1.000 studenti delle Scuole dell’infanzia e primarie di Cuneo e dei Comuni limitrofi si sono già prenotati per i laboratori di oggi, dalle 8.30 alle 16, e di domani, dalle 8.30 alle 12. Le famiglie sono attese oggi a partire dalle 16, domani dalle 12 in poi, domenica nell’arco dell’intera giornata. A tenere i laboratori, le Fattorie didattiche aderenti al circuito Educazione alla Campagna Amica di Coldiretti, che per tutto il weekend porteranno in città la campagna e daranno ai più piccoli - e, perché no, ai loro genitori - l’opportunità unica di avvicinarsi alle attività quotidiane delle aziende agricole e di sperimentare come nascono e come vengono trasformati i prodotti che si portano ogni giorno in tavola. I bimbi potranno cimentarsi con la preparazione dei prodotti da forno, conosceranno il mondo delle api e del miele, si metteranno alla prova con la produzione di formaggi e impareranno a prendersi cura di un orto. Grazie al progetto Educazione alla Campagna Amica, Coldiretti Cuneo intende proporre coinvolgenti attività, percorsi di sensibilizzazione ed esperienze a tu per tu con chi vive ogni giorno il mestiere dell’agricoltura, per far conoscere ai cittadini e consumatori di domani l’origine dei prodotti e per far maturare in loro i principi di un’alimentazione sana, fatta di cibo locale e di stagione, il rispetto per l’ambiente e per il territorio. Ai piccoli partecipanti dei laboratori, Coldiretti donerà una Mela Rossa Cuneo IGP da gustare, dentro una scatola che ne racconta storia, caratteristiche e curiosità. Un altro modo per imparare, con gusto e semplicità. http://www.cuneo.coldiretti.it/fiera-nazionale-del-marrone-la-campagna-insegna-divertendo-grazie-ai-laboratori-didattici-di-coldire.aspx?KeyPub=17246891|CD_CUNEO_HOME&subskintype=Detail&Cod_Oggetto=137529302 Fri, 18 Oct 2019 10:11:13 GMT Nocciole cuneesi: produzione a picco, Coldiretti chiede alla Regione lo stato di crisi È crisi nera per la produzione cuneese di nocciole, che quest’anno registra un crollo del 40-50% rispetto allo scorso anno. L’intervento di Coldiretti, a tutela di un prodotto d’eccellenza dell’agricoltura Made in Cuneo e delle aziende corilicole, non si è fatto attendere con la richiesta alla Regione dello stato di crisi. L’andamento climatico anomalo ha inciso pesantemente sulla resa produttiva nei noccioleti, che hanno patito i repentini abbassamenti di temperatura e le frequenti precipitazioni primaverili. A queste criticità si aggiunge la presenza massiccia della cimice asiatica. Coldiretti stima per il 2019 una produzione complessiva di 45.000-60.000 quintali in Provincia di Cuneo ma, a fronte di una produzione in calo, non viene in alcun modo toccata la qualità delle nocciole cuneesi che, anche quest’anno, si confermano eccellenti. Altrettanto non si può dire delle nocciole importate dalla Turchia, Paese che sta invadendo l’Unione europea con svariati prodotti che non vengono controllati adeguatamente mettendo a rischio la salute dei consumatori. La Granda è particolarmente vocata alla produzione di nocciole tanto che qui, specialmente nelle Langhe, si concentra buona parte della produzione piemontese, metà della quale - 85.000 quintali in totale - certificata nella scorsa campagna con il riconoscimento IGP Nocciola Piemonte. Quasi 5.000 aziende cuneesi coltivano nocciole su oltre 15.000 ettari, con un incremento delle superfici dedicate pari al 30% soltanto negli ultimi cinque anni. “È fondamentale dare supporto alle aziende per affrontare questo momento di crisi del comparto. Per questo chiediamo alla Regione di intervenire, nel più breve tempo possibile, riconoscendo lo stato di crisi ed attivando tutte le misure necessarie a sostegno delle imprese che, grazie al loro costante lavoro, presidiano e custodiscono territori altrimenti lasciati all’abbandono e danno vita a produzioni di eccellenza, identificative del nostro territorio, anche oltre i confini nazionali” dichiara Roberto Moncalvo, Delegato Confederale di Coldiretti Cuneo. http://www.cuneo.coldiretti.it/nocciole-cuneesi-produzione-a-picco-coldiretti-chiede-alla-regione-lo-stato-di-crisi-.aspx?KeyPub=17246891|CD_CUNEO_HOME&subskintype=Detail&Cod_Oggetto=137527651 Fri, 18 Oct 2019 09:09:06 GMT Coldiretti Cuneo: alla Fiera del Marrone gustosi acquisti di origine 100% italiana, garantita da Campagna Amica Prodotti della terra al centro della 21esima Fiera nazionale del Marrone a Cuneo, tra colori, profumi e gusti di stagione rigorosamente Made in Italy che le aziende agricole di Coldiretti Campagna Amica si preparano a portare nel salotto cittadino. Da venerdì 18 a domenica 20 ottobre in piazza Galimberti, sul lato di corso Nizza, i visitatori potranno incontrare direttamente i produttori agricoli nel grande mercato Campagna Amica, dove fare acquisti di alta qualità a sostegno di una filiera corta tutta italiana. Nell’ultimo anno, le piazze cuneesi hanno dimostrato di avere a cuore l’origine certa e italiana dei prodotti agroalimentari, raccogliendo 34.595 firme a sostegno della petizione europea Eat original - Scegli l’origine! promossa da Coldiretti e Campagna Amica per chiedere alla Commissione europea più trasparenza in etichetta su tutti gli alimenti. Un grande impegno per contrastare il cibo anonimo spacciato per italiano, un grande obiettivo condiviso da produttori agricoli e consumatori, e oggi, al raggiungimento di 1,1 milioni di firme in Europa, un grande grazie che Coldiretti rivolge ai cuneesi che ci hanno creduto. Alla Fiera nazionale del Marrone l’origine certa, garantita dal marchio Campagna Amica, sarà protagonista sui banchi delle oltre quaranta aziende - piemontesi, liguri, lombarde ed emiliane - “vestite” di giallo. Vastissima la selezione dei prodotti in vendita. Non mancheranno naturalmente le castagne, fresche ed essiccate, ma ci saranno anche noci, nocciole, miele e altri prodotti dell’alveare, prodotti di agrocosmesi, tisane e spezie, estratti di piante officinali, liquori e sciroppi, vino, farine, legumi, torte e biscotti, pasta secca, salumi, trasformati di carne, formaggi vaccini, caprini e d’alpeggio nostrani, Parmigiano Reggiano bio, yogurt, ortofrutta fresca, composte di verdura e frutta, confetture, succhi di frutta, limoni, olive e olio extra vergine, pesto e altro ancora. Consumare prodotti 100% italiani - ricorda Coldiretti Cuneo - fa bene alla salute e sostiene l’agricoltura Made in Italy. Con un occhio di riguardo anche per l’ambiente perché l’incontro diretto tra produttori e consumatori nei mercati Campagna Amica riduce al minimo i passaggi dei prodotti e favorisce l’acquisto di produzioni a Km zero e di stagione. Per una perfetta spesa “salva clima”. http://www.cuneo.coldiretti.it/coldiretti-cuneo-alla-fiera-del-marrone-gustosi-acquisti-di-origine-100-italiana-garantita-da-campag.aspx?KeyPub=17246891|CD_CUNEO_HOME&subskintype=Detail&Cod_Oggetto=137455649 Wed, 16 Oct 2019 10:28:29 GMT Castagne, Coldiretti Cuneo: buona annata, ma resta al palo la valorizzazione della Castagna Cuneo IGP A pochi giorni dal taglio del nastro della 21esima Fiera nazionale del Marrone, è incoraggiante il primo profilo d’annata che Coldiretti Cuneo traccia per la castanicoltura cuneese. Sulle colline e nelle valli della Granda la raccolta delle storiche varietà locali di castagne, iniziata in lieve ritardo rispetto alle medie storiche, proseguirà almeno sino a fine ottobre, mentre sta terminando in questi giorni la raccolta degli ibridi eurogiapponesi, coltivati a quote inferiori. I quantitativi sono stati ovunque buoni per gli ibridi, con punte di abbondanza nel Saluzzese, mentre per le varietà locali di castagno europeo è ancora presto stabilirlo. In generale le castagne si presentano più piccole dello scorso anno, ma sane e di qualità medio-alta. Interessanti i prezzi sinora riconosciuti ai castanicoltori per le varietà eurogiapponesi, anche se in ribasso negli ultimi giorni, in concomitanza con l’ingresso sul mercato dei primi quantitativi di varietà locali. Dei 12.000 ettari di castagneto da frutto coltivati in Piemonte, l’85% si concentra in provincia di Cuneo. Tali superfici - spiega Coldiretti Cuneo - sono dedicate prevalentemente alle varietà locali, tipiche delle zone collinari e montane, ma crescono in pianura gli impianti specializzati in ibridi eurogiapponesi. Tra le castagne locali oggi più apprezzate sul mercato figurano il Garrone Rosso, prodotto di pezzatura medio-grande e ottima qualità, e il Marrone di Chiusa Pesio, prodotto di nicchia e di particolare pregio, che conta piccoli quantitativi ma garantisce a chi lo coltiva prezzi molto soddisfacenti. Le varietà citate sono fra le 22 che possono fregiarsi della denominazione Castagna Cuneo IGP, purché coltivate nel rispetto del disciplinare. “Parliamo di una produzione di lunghissima tradizione che coinvolge oltre 100 Comuni della nostra Provincia, dalla Valle Po alla Valle Tanaro. Una produzione di eccellenza - spiega Franco Ramello, Responsabile economico di Coldiretti Cuneo - che dal 2006 vanta un riconoscimento IGP purtroppo non ancora adeguatamente sfruttato. È giunta l’ora che il mondo commerciale valorizzi con azioni promozionali mirate la Castagna Cuneo, perché l’IGP non resti una semplice dicitura ma diventi uno strumento di crescita economica a beneficio dei produttori e del territorio”. Vetrine come la Fiera nazionale del Marrone, in programma da venerdì 18 a domenica 20 ottobre, offrono importanti occasioni di visibilità alla Castagna Cuneo IGP, che sarà acquistabile al mercato Campagna Amica in piazza Galimberti e verrà utilizzata in gustose ricette dagli agrichef degli agriturismi Campagna Amica durante gli show cooking nello stand Coldiretti di piazza Galimberti. http://www.cuneo.coldiretti.it/castagne-coldiretti-cuneo-buona-annata-ma-resta-al-palo-la-valorizzazione-della-castagna-cuneo-igp.aspx?KeyPub=17246891|CD_CUNEO_HOME&subskintype=Detail&Cod_Oggetto=137427740 Tue, 15 Oct 2019 15:23:11 GMT Vendemmia, Coldiretti Cuneo: si raccolgono uve di alta qualità, ma va sventata l’incognita dei prezzi Mentre sulle colline di Langhe e Roero raggiunge il suo apice la vendemmia 2019, con la raccolta delle uve nebbiolo e barbera destinate ai pregiati vini Barolo, Barbaresco e Roero, Coldiretti Cuneo tiene alta la guardia sui prezzi riconosciuti ai viticoltori. Dopo un inizio di stagione capriccioso, i mesi estivi hanno rimesso in sesto la campagna preparando il campo ad un’ottima vendemmia, appena scalfita dalla bomba d’acqua e dalla grandinata di inizio settembre, su un’area fortunatamente poco estesa. Il sole di settembre e, nell’ultima settimana, la sensibile escursione termica tra giorno e notte, hanno favorito la maturazione delle varietà più tardive, in piena fase di raccolta. I tempi di raccolta si prolungheranno oltre la metà di ottobre, come consuetudine alcuni decenni fa. La bontà della campagna che si sta concludendo - spiegano i tecnici di Coldiretti Cuneo - è palpabile sotto diversi profili: la qualità organolettica è diffusamente elevata e i grappoli appaiono in generale sani. La sola smentita alle previsioni d’annata riguarda il volume di uve raccolte, inferiore a quello del 2018, anziché abbondante come si poteva intuire in estate. Secondo le rilevazioni dei tecnici Coldiretti, molti vigneti già vendemmiati hanno fatto registrare un - 15%, fino ad un - 25% per alcuni dolcetti. La qualità delle uve e una quantità inferiore alle attese dovrebbero favorire buone contrattazioni utili alla valorizzazione del prodotto. Ma il condizionale è d’obbligo, perché i prezzi restano un’incognita. A tal proposito, l’invito di Coldiretti Cuneo a tutti i viticoltori è di concordare già all’atto del conferimento delle uve il prezzo delle singole partite, in base al loro effettivo valore, anziché rimandare agli esiti delle rilevazioni statistiche dei prossimi mesi. “Occorre una discontinuità col passato recente - dichiara Fabrizio Rapallino, responsabile vitivinicolo di Coldiretti Cuneo - per rispondere alla necessità di diversificare il prezzo partita per partita, per premiare la qualità delle uve e i metodi di coltivazione utilizzati, che vedono sempre più gettonata la sostenibilità”. http://www.cuneo.coldiretti.it/vendemmia-coldiretti-cuneo-si-raccolgono-uve-di-alta-qualita-ma-va-sventata-l-incognita-dei-prezzi.aspx?KeyPub=17246891|CD_CUNEO_HOME&subskintype=Detail&Cod_Oggetto=137427641 Tue, 15 Oct 2019 15:19:28 GMT Coldiretti: lo stop al cibo anonimo è arrivato forte e chiaro, 34.595 firme raccolte in Provincia di Cuneo Un grande impegno, uno storico risultato. È l’esito della petizione europea Eat original - Scegli l’origine! promossa da Coldiretti e Campagna Amica assieme ad altre Organizzazioni europee, che ha raccolto 34.595 firme solo in Provincia di Cuneo, sulle oltre 100.000 piemontesi. Obiettivo raggiunto, dunque, perché il “Made in Cuneo” sia indicato sull’etichetta delle sole marmellate e dei soli succhi prodotti con frutta del nostro territorio, a tutela dei frutticoltori cuneesi e dei consumatori, che avranno sempre la certezza di portare in tavola prodotti genuini. In totale – come reso noto al Forum Internazionale dell’Agricoltura e dell’Alimentazione organizzato da Coldiretti a Cernobbio – sono state 1,1 milioni le firme dei cittadini europei, che chiamano a gran voce le Istituzioni UE non solo a riflettere ma soprattutto ad agire tempestivamente per rispondere ad un’esigenza impellente: estendere a tutti gli alimenti l’obbligo di indicare l’origine in etichetta. Nello specifico, l’iniziativa dei cittadini europei si prefigge di rendere obbligatoria l’indicazione del Paese di origine per tutti gli alimenti in circolazione nell’Unione europea, trasformati e non, senza deroghe: frutta e verdura essiccata, insalate in busta, sottoli, salumi, carne di coniglio, carne trasformata, pane, fagioli e piselli in scatola, ecc. La petizione chiede, inoltre, di migliorare la coerenza delle etichette, inserendo informazioni comuni nell’intera UE circa la produzione e i metodi di trasformazione. “La Granda ha dato un contributo fondamentale al raggiungimento di un obiettivo cruciale, che segna un nuovo traguardo nella battaglia storica di Coldiretti per la trasparenza in etichetta dei prodotti agroalimentari. La petizione ha coinvolto sette Paesi europei ma l’85% delle firme è stato raccolto in Italia: un risultato strepitoso per il quale dobbiamo ringraziare tutti i cittadini e tutte le strutture Coldiretti che hanno profuso un impegno eccezionale” commenta Roberto Moncalvo, Delegato Confederale di Coldiretti Cuneo. Produttori e consumatori hanno unito le forze nell’interesse comune di un’informazione chiara sui cibi in tutta l’Unione europea, dove rischiano di entrare in vigore nell’aprile 2020 norme fortemente ingannevoli per i consumatori. Un vero e proprio fronte per la trasparenza che, forte del milione di firme raccolto, non può essere più ignorato da un’Europa che ha avuto sinora un atteggiamento incerto e contradditorio. http://www.cuneo.coldiretti.it/coldiretti-lo-stop-al-cibo-anonimo-e-arrivato-forte-e-chiaro-34-595-firme-raccolte-in-provincia-di-c.aspx?KeyPub=17246891|CD_CUNEO_HOME&subskintype=Detail&Cod_Oggetto=137427513 Tue, 15 Oct 2019 15:15:08 GMT Coldiretti: ad Alba nelle domeniche d’ottobre spesa di qualità e “salva clima” con Campagna Amica Si inaugurano domenica 13 ottobre i gustosi eventi d’autunno firmati Coldiretti Campagna Amica ad Alba. Tre domeniche ottobrine nel segno dell’eccellenza agroalimentare, del consumo consapevole e del rispetto per l’ambiente, in vista del “Campagna Amica Day” di novembre. Si incomincia questa domenica, quando albesi e visitatori della Fiera internazionale del Tartufo Bianco d’Alba troveranno un ricco mercato Campagna Amica in piazza Snider, antistante l’ex Tribunale. Dalle ore 8 alle 19 i tradizionali gazebo gialli ospiteranno aziende agricole dal Piemonte, dalla Liguria e dalla Lombardia, che proporranno una gamma estremamente variegata di prodotti, alcuni certificati biologici. Cosmetici a base di lavanda, prodotti dell’alveare, erbe aromatiche ed officinali, castagne, nocciole, zafferano, peperoncini, lumache, funghi, farine, riso, legumi, formaggi vaccini e caprini, olive e olio liguri, vini di Langhe, Roero e Monferrato e, naturalmente, l’ortofrutta fresca e trasformata, con gustose composte e salse tipicamente piemontesi. I mercati contadini di Campagna Amica – spiega Coldiretti Cuneo – hanno una funzione educativa cruciale, perché puntano sull’incontro e sul dialogo tra produttore e consumatore, che riduce al minimo i passaggi dei prodotti e incentiva uno stile di vita attento all’economia locale e alla salvaguardia dell’ambiente grazie all’acquisto di produzioni locali e di stagione, per una perfetta spesa “salva clima”. I prossimi mercati contadini di Coldiretti sono in programma ad Alba il 20 e il 27 ottobre. “Una cinquantina di produttori Campagna Amica si alterneranno nelle prossime domeniche per portare in città una grandissima varietà di prodotti agricoli di alta qualità, con la certezza della provenienza italiana e controllata - dichiara Elisa Rebuffo, responsabile provinciale Campagna Amica -. Offriamo così ai turisti italiani e stranieri della Fiera Internazionale del Tartufo Bianco uno spaccato importante di agricoltura Made in Italy, con tipicità locali e produzioni peculiari e di nicchia”. I mercati sono preludio dell’evento clou dell’autunno Campagna Amica in Langa, il Campagna Amica Day, che vestirà di giallo piazza Duomo ad Alba nel weekend del 16 e 17 novembre. http://www.cuneo.coldiretti.it/coldiretti-ad-alba-nelle-domeniche-d-ottobre-spesa-di-qualita-e-salva-clima-con-campagna-amica-.aspx?KeyPub=17246891|CD_CUNEO_HOME&subskintype=Detail&Cod_Oggetto=137277022 Fri, 11 Oct 2019 14:54:22 GMT Mele cuneesi, Coldiretti: in lieve calo la produzione 2019 ma le prospettive di mercato sono buone Nella Granda aumentano le superfici coltivate a melo, ma la produzione quest’anno fa registrare un leggero calo rispetto a quella record del 2018. È il primo profilo che Coldiretti Cuneo traccia della campagna 2019 delle mele. Una campagna segnata da un ritardo nella maturazione dei frutti di 10-15 giorni, che ha protratto oltre la norma le operazioni di raccolta. Soltanto in questi giorni, infatti, volge al termine la raccolta delle varietà autunnali, Golden Delicious e Red Delicious, mentre è stata ultimata quella delle mele Gala e delle altre varietà estive. Tra un paio di settimane si inizieranno a staccare le Fuji. I tecnici Coldiretti Cuneo spiegano che la perdita produttiva, registrata soprattutto per le mele Golden Delicious e Red Delicious, trae origine dalla concomitanza di un andamento climatico anomalo con la fisiologica alternanza di produzione in base alla quale ad un’annata molto produttiva, come quella 2018, ne segue una dalle rese inferiori. Ma crescono nella Granda gli impianti di melo. La superficie dedicata è pari a 5.468 ettari, con un balzo del 4% rispetto al 2018 (+ 14% in quattro anni) che offre prospettive incoraggianti per il comparto. Oggi sono oltre 2.000 le aziende agricole cuneesi che coltivano mele e producono l’80% del totale in Piemonte, terza Regione produttrice in Italia con 203.000 tonnellate stimate nel 2019. Quest’anno la qualità delle mele cuneesi, molto buona per tutte le varietà, fa prevedere un andamento di mercato favorevole. In più, secondo Coldiretti Cuneo, il crollo di produzione a livello europeo (- 20% rispetto alla passata stagione), dovuto principalmente alle forti perdite da gelo in Polonia, primo Paese produttore di mele in Europa, dovrebbe favorire nei prossimi mesi una migliore collocazione delle mele Made in Cuneo sul mercato e, dunque, una maggiore remunerazione rispetto allo scorso anno per i produttori cuneesi. Per rilevare periodicamente i prezzi della frutta fresca è nata, su pressione di Coldiretti Cuneo, un’apposita Commissione in Camera di Commercio, operativa dallo scorso 1° ottobre. “Ora l’auspicio - dichiara Roberto Moncalvo, Delegato Confederale di Coldiretti Cuneo - è che tutti gli operatori della filiera si rendano disponibili a fornire le quotazioni delle mele e delle altre tipologie di frutta, utili alla rilevazione da parte della nuova Commissione. C’è un gran bisogno di trasparenza per scardinare i pesanti squilibri nella distribuzione del valore della frutta lungo la filiera a danno degli agricoltori”. http://www.cuneo.coldiretti.it/mele-cuneesi-coldiretti-in-lieve-calo-la-produzione-2019-ma-le-prospettive-di-mercato-sono-buone.aspx?KeyPub=17246891|CD_CUNEO_HOME&subskintype=Detail&Cod_Oggetto=137265856 Fri, 11 Oct 2019 14:39:01 GMT Coldiretti Cuneo: ricette e racconti a Km zero, al via gli show cooking Campagna Amica all’Open Baladin Cuneo Domani a Cuneo si apre il sipario sugli show cooking di Coldiretti Campagna Amica all’Open Baladin Cuneo, un fitto calendario di appuntamenti, quattordici in tutto, che appassioneranno golosi e curiosi durante l’autunno e l’inverno, fino alla primavera 2020. Un’onda lunga di sapori - spiega Coldiretti Cuneo - che racconterà la biodiversità delle nostre terre facendo luce su prodotti agricoli di eccellenza legati alla storia di produttori che, con tenacia e passione, si impegnano a valorizzarli. Ogni show cooking sarà un racconto di gusto e tradizioni, una storia di volti e mani dietro ai prodotti, con cui conoscere e capire il valore del nostro cibo, apprezzare il lavoro quotidiano degli agricoltori ed instaurare con loro un rapporto diretto. E naturalmente sarà una ghiotta occasione per scoprire gli usi in cucina delle materie prime presentate, grazie all’assaggio di stuzzicanti piatti realizzati sul momento da chef e studenti dell’Istituto alberghiero di Dronero. Si incomincia domani, giovedì 10 ottobre, con il peperone di Cuneo e l’aglio di Caraglio. Il primo, coltivato negli areali pianeggianti e pedemontani della Granda, è una delle eccellenze storiche del nostro territorio. A presentarne caratteristiche e curiosità sarà l’azienda agricola Marchisio Pietro. Un’azienda di Boves a conduzione familiare, che si accinge a spegnere 60 candeline. Un’azienda in cui si intrecciano le storie di tre generazioni, dedite alla produzione di ortofrutta e cereali destinati all’allevamento di bovini di razza Piemontese, di conigli e cavalli, alla trasformazione dei prodotti orticoli nel laboratorio aziendale e alla vendita diretta sotto l’egida di Campagna Amica. L’altra tipicità locale protagonista dello show cooking di domani è il pregiato aglio di Caraglio, che si produce all’imbocco della Valle Grana, nel territorio comunale di Caraglio. Durante lo show cooking di domani sarà l’azienda agricola Ceaglio Giuliana, della rete Campagna Amica, ad illustrarne tutte le peculiarità. C’è una famiglia molto unita alle spalle di quest’azienda che produce frutta e ortaggi biologici certificati alle porte di Cuneo, tra Bernezzo, Busca e Caraglio. C’è una scelta e un impegno, quello di produrre nel rispetto dell’ambiente, che viene dal lontano 1990, ben prima che il bio prendesse piede. Spiegano Giuliana Ceaglio e Pietro Marchisio: “Gli show cooking Campagna Amica mettono al centro i prodotti agricoli e le storie di chi li coltiva, consentendo a noi produttori di dialogare con i consumatori e di sensibilizzarli ad acquisti di qualità, legati al territorio e alla stagionalità”. Il peperone di Cuneo e l’aglio di Caraglio saranno cucinati sul momento in gustose proposte da assaporare in abbinamento ad un assaggio di birra Baladin. Appuntamento, dunque, per domani 10 ottobre alle ore 18, all’Open Baladin in piazza Foro Boario a Cuneo. L’evento è gratuito e aperto a tutti (prenotazioni al numero 0171 489199). http://www.cuneo.coldiretti.it/coldiretti-cuneo-ricette-e-racconti-a-km-zero-al-via-gli-show-cooking-campagna-amica-all-open-baladi.aspx?KeyPub=17246891|CD_CUNEO_HOME&subskintype=Detail&Cod_Oggetto=137200500 Wed, 09 Oct 2019 15:31:21 GMT